Fotografare i liquidi in movimento nello still life

fotografare liquidi in movimento

Immortalare un liquido come se fosse una scultura solida è molto affascinante ed altrettanto semplice, il tutto consiste in un trucco che vi spiegerò qui di seguito.

Iniziamo innanzitutto con il vedere set ed illuminazione. Quest’ultimo aspetto è fondamentale, in quanto sarà il flash a bloccare il movimento del liquido. La tecnica di illuminazione e il set sono gli stessi descritti in questo tutorial, abbiamo quindi un punto luce sulla parete di sfondo e la fotocamera perpendicolare al soggetto, un bicchiere con del vino rosso in questo caso.

Bene, ma come ricreiamo l’effetto movimento senza introdurre elementi di disturbo nella scena? Semplice, il bicchiere infatti poggia su una superficie mobile, in questo caso un foglio di plexiglass semitrasparente (che funge anche da superficie per il riflesso), muovendo avanti e indietro il foglio, parallelamente alla fotocamera, il liquido dentro il bicchiere compierà delle evoluzioni. A questo punto basta scattare (con telecomando ma anche con l’altra mano libera, come ho fatto io) per congelare l’azione. Il bello è che ogni scatto sarà imprevedibile, proprio per l’imprevedibilità del movimento del liquido.

Nel mio caso i dati di scatto sono: D200 + Sigma 17-70@30mm, iso 200, f6.3, flash Sb600 settato in manuale a 1/15.

Ovviamente potete sbizzarrirvi con altri liquidi o bicchieri di forma diversa, consiglio calici molto arrotondati in quanto il liquido tende e rientrare piuttosto che uscire ed imbrattare il piano di appoggio.

Clicca sulle immagini per ingrandirle.

fotografare liquidi in movimento

fotografare liquidi in movimento

fotografare liquidi in movimento

Contenuto e immagini © Mario Tarello. Scrivi un commento o contattami per eventuali richieste o maggiori informazioni.




5 commenti


  • Raffaele - scheda28

    Oggi ho voluto mettere in opera quanto descritto in questo tutorial … semplice e d’effetto … ho settato alla stessa maniera descritta la macchina per lo scatto e poi ho apportato delle varianti; Flash sb600 in remoto pilotato dal flash della macchina, in manuale ad 1/125 come la velocità dell’otturatore e così via. Il risultato è stato per me una questione di pazienza ovvero quello di beccare il liquido fuori dal bicchiere.
    Grazie Mario per la semplice spiegazione.

    29.05.2011
    • Ciao Raffaele, bene, aspetto di vedere i risultati allora! :)

      31.05.2011
  • SARA

    ciao , vorrei realizzare un’immagine simile.. tu per lo sfondo hai utilizzato un muro bianco e un plexiglass sotto il bicchiere vero? i tempi per questa immagine come gli hai impostati ? grazie in anticipo

    16.11.2011
    • ciao, esatto, muro e plexi. il blocco dell’azione non dipende dai tempi impostati in macchina (puoi anche lasciare aperto l’otturatore 10 secondi se la stanza è completamente buia) ma dalla potenza del lampo del flash.

      16.11.2011
  • COMPLIEMENTI PER IL SITO E ITUTORIAL. COMPLIMENTI, BRAVISSIMO

    25.01.2012

Lascia un commento


Nome*

Email(non verrà pubblicata)*

Sito

Commento*

Invia commento

© Copyright 2012 Mario Tarello